MEDITAZIONI BIBLICHE

 

 

“E io, fratelli, quando venni da voi, non venni ad annunziarvi la testimonianza di Dio

con eccellenza di parola o di sapienza;

poiché mi proposi di non sapere altro fra voi,

fuorché Gesù Cristo e lui crocifisso.”

I Corinzi 2: 1-2

 

 Una lezione da Corrie

Diversi anni fa io e Ken abbiamo partecipato al funerale di Corrie ten Boom. Era un servizio semplice, breve, senza molti fiori, molto europeo. Ma, oh, quanto siamo stati sfidati quando abbiamo lasciato la chiesa, quel giorno.

Vari pastori hanno parlato della vita di Corrie, leggendo estratti dai suoi libri o raccontando episodi del suo ministero. Tutti hanno parlato del suo amore per Gesù. Un pastore ha detto che Corrie gli aveva dato la precisa istruzione di parlare dell'amore di Gesù al suo funerale, non di Corrie ten Boom.

Corrie era proprio così! Gesù era sempre al centro dei suoi pensieri e delle sue parole. Parlava raramente di "cammino cristiano" o "esperienza cristiana". Non parlava di Cristo come se fosse un credo, una dottrina o uno stile di vita. Inoltre, non diceva solo "Il Signore", come in "Io amo il Signore" o "Il Signore mi ha detto questo", lo nominava sempre. Diceva: "Il Signore Gesù". Parlava di una persona, una persona che amava più di chiunque altro, ed era attenta a nominarlo sempre con fiducia e orgoglio. Orgoglio, dici?

È giusto vantarsi nel Signore: "Come è scritto: «Chi si vanti si vanti nel Signore»" (1 Corinzi 1:31).

Mentre io e Ken lasciavamo il cimitero, lui ha detto: "Come mai siamo così presi nello spiegare il nostro cammino in Cristo o qualche esperienza spirituale, invece di parlare semplicemente di Lui?"

Ti trovi nella stessa situazione? Che Dio ci proibisca di ridurre il nostro Salvatore a una dottrina scritta in piccolo e compressa tra le pagine di un testo di teologia. Possa il Signore svegliarci dal sonno spirituale, se ci sorprendiamo a dare molta importanza alla nostra "vita in Cristo" piuttosto che alla semplice testimonianza di Gesù.

 

Gesù, voglio che Tu sia il mio messaggio, la mia gioia e la mia speranza. Oggi voglio condividere chi sei e parlare alle persone del mio amore... solo per Te.

Joni Eareckson Tada

Copyright © di Joni and Friends International Disability, Agoura Hills, California, USA.

Tutti i diritti riservati. Diritti di traduzione concessi per intenti di istruzione senza fini di lucro.

 Nessuna parte di questo devozionale può essere usata

in nessun'altra forma senza autorizzazione scritta.

 

"Carissimi, non vi stupite per l'incendio che divampa in mezzo a voi per provarvi,

come se vi accadesse qualcosa di strano.

Anzi, rallegratevi in quanto partecipate alle sofferenze di Cristo,

perché anche al momento della rivelazione della sua gloria

possiate rallegrarvi ed esultare."

1 Pietro 4.12-13

 

Pronti alle sorprese

Quando Roma affrontò i Goti, durante la battaglia di Adrianopoli nel 378 della nostra era, aveva già dominato il mondo occidentale da secoli. Perciò, i Romani pensavano di possedere le armi migliori, l’esercito migliore e le risorse migliori, non potendo immaginare che qualcuno potesse resistere loro.

Tuttavia, i Goti avevano delle armi e delle strategie per le quali Roma non era pronta. La cavalleria corazzata, ad esempio. I Romani, troppo fiduciosi, furono attirati nella trappola. Bevin Alexander descrive come, in un momento critico della battaglia, "la cavalleria gotica piombò come una folgore a destra della cavalleria romana." L’esercito romano su schiacciato, e questo fu un punto di svolta fondamentale nella storia.

Molti cristiani sono sorpresi dalle battaglie che devono affrontare. Avendo fiducia solo in loro stessi, nelle loro competenze e nelle loro risorse, non riconoscono di essere vulnerabili.

Come Pietro ha scritto, non sono pronti per "l’incendio" che non conoscono ancora, né per le prove che possono traversare. E quando sorgono queste difficoltà, arrivano alla conclusione che sta "accadendo qualcosa di strano."

Dio vuole che tu comprenda che ti trovi in una guerra spirituale. Devi essere pronto, in qualsiasi momento, ad essere attaccato di sorpresa. Il tuo nemico può attaccarti in qualsiasi punto della tua vita. Può attaccarti nelle tue finanze, nella tua salute, nel tuo matrimonio, nella tua famiglia, nel tuo lavoro, nella tua chiesa, nei tuoi pensieri e nelle tue emozioni.

Se non fai attenzione, potresti essere sorpreso e vinto. Per questa ragione devi rimanere estremamente vigilante e pronto. Devi equipaggiarti con le armi spirituali potenti di Dio. Devi avere una solida vita di preghiera, ed uno spirito ripieno della Sua Parola.

Oggi, preparati agli attacchi di sorpresa da parte del nemico.

 

Una preghiera per oggi

"Padre, aiutami ad essere pronto per la guerra spirituale.

Aiutami a discernere gli attacchi quando mi si presentano davanti, ed aiutami a stare ben all’erta e pronto. Grazie per la vittoria che vuoi darmi! Nel Nome di Gesù. Amen!"

Tratto da “La pensée du jour” - John Roos

Tradotto con permesso dal sito web http://topchretien.jesus.net/topmessages/view/textes/1/la-pensee-du-jour/

“Le parole del Signore sono parole pure,

sono argento raffinato in un crogiuolo di terra,

purificato sette volte.”

Salmo 12: 6

 

Parola ineguagliabile

Il giovane Steven alzò lo sguardo, mentre guardava le Olimpiadi in TV. "Preferirei avere una medaglia d’argento, penso."

"Perché?"

"Perché sembra migliore, più brillante. Sembra che l’oro abbia dentro ogni genere di robaccia."

Spesso l'argento sta in secondo piano rispetto al suo fratello più ricco, l'oro. Ma nella mente del ragazzo, l'argento era molto più attraente. Era più brillante dell'oro. Sembrava più solido, più bello, più puro. Non sembrava che qualcuno ci avesse aggiunto dentro della "robaccia."

Secondo il versetto di oggi, Dio sembra d'accordo con le idee di Steven sulla metallurgia. Nel descrivere la sua Parola, Dio dice che è più raffinata dell'argento. L'oro non può "stare insieme" se è completamente privo di impurità. Perciò Dio sceglie di paragonare la sua Parola all'argento. Questo perché Dio è meno interessato all'attrattiva e più interessato alla purezza. Siccome la Parola di Dio riflette un Dio puro e santo, allo stesso modo deve essere associata a ciò che è raffinato e puro.

Una qualità insolita dell'argento, che accentua la sua purezza, è la capacità di uccidere i batteri che gli vengono a contatto. È come se le cose brutte non possano sopravvivere nell’argento o vicino ad esso! Così, anche la Parola di Dio non è solo pura in sé, ha anche la capacità, se applicata dalla fede, di purificare il lettore dal suo peccato. A Dio non interessa che le persone considerino d’oro le sue parole, assolutamente belle e attraenti; gli interessa invece che le vite delle persone vengano toccate dall'argento della sua Parola, per essere cambiate e diventare sante e pure.

La purezza della Parola di Dio dovrebbe farcela apprezzare moltissimo. E, ancora più importante per Dio, dovrebbe operare un cambiamento in meglio nelle nostre vite. Lui vuole che applichiamo i suoi comandi per raffinare e cambiare i nostri cuori. E a coloro che sono disposti a permettere alle parole pure di attuare quel cambiamento, concede un dono inestimabile: la sicurezza di sapere che le sue promesse sono pure come i suoi comandi e le sue verità.

 

Gesù, rivendico alla purezza della tua Parola l’essere l’unica speranza per la mia vita. Voglio conoscere il suo potere purificante e le sue pure ricompense.

Joni Eareckson Tada

Copyright © di Joni and Friends International Disability, Agoura Hills, California, USA.

Tutti i diritti riservati. Diritti di traduzione concessi per intenti di istruzione senza fini di lucro.

 Nessuna parte di questo devozionale può essere usata

in nessun'altra forma senza autorizzazione scritta.

 

 Anna Vannini  - annavannini@alice.it

 

Le meditazioni bibliche di "Manna per oggi" sono scelte

e tradotte dal francese e dall'inglese

da Anna Vannini

© Pagina stampabile per uso personale.

Ogni altro uso deve essere concordato con l'autore

o con "Donne cristiane nel Web".

 

 

Puoi leggere le meditazioni di Manna per Oggi su Facebook

alla pagina

https://www.facebook.com/mannaperoggi/

 

 

Puoi accedere agli archivi di MANNA PER OGGI alla pagina

http://www.donnecristianenelweb.it/Manna%20ARCHIVI.htm

o cliccando il pulsante sottostante

 

 

 

   annavannini@alice.it

          

Aggiornato il 10 luglio 2020