Editoriale

 Cercate il SIGNORE, mentre lo si può trovare;

invocatelo, mentre è vicino.”

Isaia 55:6

 

Cercate nel libro del SIGNORE e leggete…”

Isaia 34:16

 

Gli umili lo vedranno e gioiranno;

o voi che cercate Dio, fatevi animo,

poiché il SIGNORE ascolta i bisognosi…”

Salmo 69:32

 Cercare il Signore e conoscerLo

Questa meditazione è rivolta a tutti quelli/e che stanno cercando Dio, che non conoscono ancora Gesù Cristo in modo personale, che non hanno ancora stabilito un rapporto con Lui e dunque la loro vita non ne è ancora stata trasformata.

I tre versetti biblici in apertura rappresentano un invito, una chiamata da parte di Dio:

Egli vuole che Lo cerchiamo, che ci avviciniamo a Lui. Gesù Cristo è pronto ad ascoltarci, ad accoglierci, ad insegnarci e a salvarci, ma spetta a noi fare il passo.

Quando decidiamo di conoscere Dio, facciamo il primo passo della fede: è come se mettessimo nella terra un piccolo seme, che Dio si cura di far germogliare e di fare crescere.

Se vai a rileggere i tre versetti, scoprirai che c’è una progressione evidente e un’indicazione precisa:

1.    Cercate il SIGNORE, mentre lo si può trovare; invocatelo, mentre è vicino.”

Siamo invitati a cercare Dio e a invocarLo, cioè a chiamarLo con tutta l’intensità delle nostre emozioni, dei nostri dubbi, delle nostre angosce. Qui ci viene anche detto che è possibile trovare il Signore, perché è vicino. Non si tratta di fare una serie di preghiere imparate a memoria, o di avvicinarci a Lui tramite una Madonnina o un santino: Lui è vicino a noi e vuole essere trovato da noi.

Dio non ha bisogno di intermediari umani… basta pregare: “Dio del cielo, Ti sto cercando. Rispondimi”

2.    “Cercate nel libro del SIGNORE e leggete…”

Il secondo passo che Dio ci invita a fare è di aprire la Parola di Dio e di leggere.

La rivelazione di Dio è proprio nella Bibbia. Ci sono quelli che vanno a Fatima o a Lourdes o a Medjugorje, pensando che in questi luoghi vi sia Dio: ed invece Dio vuole essere cercato e trovato in un Libro, il LIBRO dei libri, ispirato da Lui stesso ed espressione del Suo amore e della Sua volontà per noi.

È in questo Libro che Dio ci risponde: quando leggiamo la Sua Parola, le frasi lette fanno luce nel nostro cuore e noi impariamo a conoscerLo.

3.    “Gli umili lo vedranno e gioiranno; o voi che cercate Dio, fatevi animo, poiché il SIGNORE ascolta i bisognosi…”

Ah che meraviglia! Queste parole sono una promessa bellissima ed un balsamo per il nostro cuore afflitto! Siamo noi “gli umili”, cioè delle persone disposte a sottomettersi a questo Dio grande e potente, ma così buono e generoso. Se stiamo cercando Dio, dobbiamo rallegrarci e gioire, perché il Signore ci sta ascoltando, conosce perfettamente i nostri bisogni e vuole rispondervi.

 

Carissimo/a,

come vedi, la via è tracciata per conoscere Dio.

Basta seguirla, fare quel piccolissimo passo di fede, a cui Dio risponde generosamente.

Gesù Cristo, il Figlio di Dio, disse queste parole:

“Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; bussate e vi sarà aperto;

perché chiunque chiede riceve; chi cerca trova, e sarà aperto a chi bussa.”

(Matteo 7:7-8)

L’invito è evidente, e la risposta è gratuita e generosa.

Sei disposto/a a rispondervi?

Pregherò per te… il Signore ti benedica!

Claudia Guiati